UN TERRITORIO PROTAGONISTA: IL VCO

UNA PROPOSTA DI LEGGE PER I CANONI IDRICI

Una Proposta di legge a mia firma per dare attuazione al decreto legge n.135 del 2018 vale a dire il trasferimento di almeno il 60% dei proventi dei canoni derivanti dalle grandi derivazioni idroelettriche da parte della Regione alle Province e alla Città metropolitana.
In particolare questa  Proposta di legge prevede: _Un ruolo della provincia del VCO sulle politiche dei servizi educativi di istruzione e formazione.
 _Competenze aggiuntive in materia di rischio e tutele idrogeologiche.
_ La definizione di un rapporto tra la Regione Piemonte e la Provincia del VCO nel processo di assunzione di atti         regionali, che si concretizza nell’emissione di pareri obbligatori, tuttavia non vincolanti, da parte della Provincia su disegni di leggi e proposte regolamentari che coinvolgano direttamente la Provincia del VCO,.
La previsione di un meccanismo di premialità nella definizione dei criteri e dei punteggi per la partecipazione a bandi emessi dalla Regione Piemonte da parte dei Comuni montani.
_L’attuazione delle disposizioni contenute nel decreto legge n. 135 del 14 dicembre 2018 che prevedono che, a decorrere dall’ anno 2020, venga trasferita alle Provincie e alla Città Metropolitana una percentuale pari al 60% delle entrate della Regione Piemonte relative ai canoni idrici..

Ritengo questa una proposta fondamentale che ridisegna le competenze economiche e  il ruolo di un territorio molto importante della nostra Regione.