I temi da cui partire per il dialogo con i 5 stelle

Domani non riuscirò purtroppo a partecipare alla direzione nazionale
IL mio pensiero sulla crisi di governo l’ho già espresso in queste settimane in alcuni post su fb

Se fossi stato a Roma avrei provato a dare questo contributo all discussione, sapendo che la situazione è’ molto complessa e in continua evoluzione come dimostra la lega in queste ore.

“Molto positivo che il pd sia rimasto unito in questo passaggio delicato
Bene che Conte si sia dimesso, finalmente
Ottimo che oggi si apra una fase nuova con il PD nuovamente al centro del dibattito politico
Bene che Le istituzioni non si siano piegate alla volontà di Salvini
Finalmente nel Pd si discute anche di alleanze

Pero’ In questo scenario continuo a pensare che la soluzione migliore sia quella del ritorno alle urne sostanzialmente perché non credo che si possano trovare punti di contatto con il M5S di oggi, targato Di Maio/Di Battista

Troppi disastri, troppa distanza politica tra noi e loro
Troppi punti di vista diversi su temi centrali
Troppo scontro politico e personale

Il M5S dovrebbe chiudere una pagina e aprirne una nuova in primis al suo interno, ma non ne vedo traccia oggi.

Un confronto e’ però necessario considerato il quadro istituzionale in cui siamo ed e’ giusto andarci in modo “laico” e aperti.

il PD parta però da questi aspetti per me irrinunciabili e che dovranno essere eventualmente la base della nostra campagna elettorale:

1. un eventuale governo che da subito (legge di bilancio 2020) riduca in modo sostanziale le tasse alle famiglie, che non vuol dire solo Cuneo fiscale solo per i dipendenti.

2. Aumento del fondo sanitario nazionale e sblocco dell’Edilizia sanitaria ( città del salute in primis)

3. Rilancio e rifinanziamento degli investimenti infrastrutturali ferroviari e di industria 4.0

4. Nuovi strumenti di welfare per i giovani che permettano loro di costruirsi un futuro, abolendo il reddito di cittadinanza

5. Politiche ambientali fondate sull’economia circolare

Su questi temi non arretriamo, ma costruiamo la nostra proposta politica per il paese!“

#crisidigoverno
#direzionenazionale